TwitterFacebookGoogle+

Riforme: Boschi, "soluzione eccezionale" come risposta a situazione inedita

(AGI) – Salerno, 27 set. – Di fronte alla “mole senza precedenti degli emendamenti presentati da Calderoli, “situazione inedita”, “si puo’ pensare ad una soluzione eccezionale. Un senatore solo non puo’ paralizzare il Parlamento”. A dirlo, a Salerno, durante una manifestazione di Scelta Civica, il ministro delle riforme Maria Elena Boschi. “Sono ottimista ma prudente e questa non e’ una passeggiata di salute”, aggiunge il ministro, riferendosi alle due settimane di lavoro per la riforma del Senato. “Rimango prudente fino all’ultimo voto dell’ultimo giorno – aggiunge – ci sono 75 milioni di emendamenti da votare grazie a Calderoli. Ma ce la faremo. Sapevamo sarebbe stato un percorso complicato, ma in tanti non solo io ci abbiamo creduto'”.

“Secondo me al Mef sono piu’ contenti di noi delle riforme che stiamo facendo. Le riforme ti assicurano piu’ flessibilita’ sui conti, e valgono 6-8 miliardi in piu’ per l’economia. E quella del Senato serve a rendere il Paese piu’ semplice e piu’ snello”. A dirlo a Salerno il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi, durante la Festa Nazionale di Scelta Civica. “Le riforme sono anche un tema di sviluppo economico – aggiunge – il punto non e’ quello che si pagano meno senatori , ma quello che avremo tempi piu’ certi e piu’ rapidi”.

Unioni civili: Boschi, legge entro anno ? Vedremo
La legge sulla unioni civili entro fine d’anno? Domandano al ministro per le Riforme Maria Elena Boschi a Salerno durante il dibattito in occasione della festa di Scelta Civica . “Vedremo “, e’ la risposta. Poi la spiegazione del ministro “Il 15 ottobre al Senato inizia la discussione sulla legge di stabilita’. Entro il 13 dovrebbe avvenire l’approvazione della riforma costituzionale . Se andra’ cosi’ ci sono due giorni per approvare la legge sulle unioni civili in aula. Ma una mole di 85 milioni di emendamenti sulla riforma costituzionale potrebbe far slittare i tempi. Vediamo se riusciamo a mantenere il nostro programma “.

Legge Elettorale: Boschi, non e’ strumento contrattazione
Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi mette le mani avanti rispetto modifiche all’Italicum. “E’ una buona legge che raggiunge l’obiettivo della stabilita’ di governo. L’abbiamo votato tutti insieme quattro mesi fa – dice a Salerno alla Festa di Scelta Civica – ci abbiamo messo 10 anni per trovare un accordo in Parlamento. Adesso dobbiamo concentrarci sulle riforme costituzionali e non utilizzare la riforma elettorale come strumento di contrattazione. Non e’ quello che fa Scelta Civica, ma lo dico perche’ altri non siano tentati”.

Legge Stabilita’: Boschi, sara’ manovra crescita con misure per Sud
La legge di Stabilita’ che il Governo porta in aula dal prossimo 15 ottobre “e’ una manovra di crescita, aperta, per sostenere le nostre imprese, i professionisti” e conterra’ “una o due misure per il Sud”. A dirlo a Salerno, durante la festa di Scelta Civica, il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. La legge “tiene insieme due aspetti fondamentali, il rispetto dei parametri europei e la riduzione del debito”, ma, come quella dello scorso anno, prevede interventi “coraggiosi”. Boschi ribadisce come “giusta e condivisa” la decisione di tagliare le tasse sulla prima casa, “che significa dare ripartenza all’economia”. Le risorse necessarie, dice, verranno dalla spending review, da tagli come quelli sulle partecipate, “dai margini che derivano dalla flessibilita’, dal pagamento degli interessi”. Per il Sud in particolare previste “uno o due misure a sostegno. Non misure a pioggia, uno dei limiti del passato che le rendeva inefficaci. Meno misure, piu’ concentrate, in grado di essere leva con maggiore effetto moltiplicatore”.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.