TwitterFacebookGoogle+

Riforme: Chiamparino 'lancia' presenza Governatori in Senato

(AGI) – Roma, 10 set. – “Credo che vada colta questa occasione in cui si intravede la lungimiranza politica” di un ddl che mira a “superare il bicameralismo” e a istituire una Camera “che esprima compiutamente il punto di vista dei territori”. Lo ha detto Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, davanti alla commissione Affari costituzionali del Senato, a proposito delle Riforme all’esame di Palazzo Madama. “A me sembra che la questione di fondo sia distinguere cio’ che rappresenta il pluralismo politico locale, che finira’ per rispondere a quello nazionale, da quello che e’ il punto di vista di territori”, ha aggiunto. E cio’ potrebbe verificarsi se nel nuovo Senato vi fosse “la presenza degli esecutivi delle regioni e una rappresentanza delle minoranze territoriali. In mancanza di questo credo che la presenza di diritto dei presidenti e dei sindaci di citta’ metropolitane” farebbe si’ che la nuova Camera “rappresenti i territori”. “Se si andasse in questa direzione si potrebbe aprire il tema delle eliminazione di tutte le conferenze” ( Stato Regioni e unificate ndr) che rappresentano “una delle iperboli burocratiche del nostro sistema”.(AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.