TwitterFacebookGoogle+

Riforme, strappo della sinistra Pd Via dal tavolo con la Boschi

(AGI) – Roma, 15 set. – La senatrice della minoranza Pd Doris Lo Moro ha lasciato il tavolo del partito sulle riforme. Si e’ su un ‘binario morto’, ha osservato, secondo quanto si apprende: non si discute ne’ di articolo 2 ne’ di competenze, funzioni e garanzie del nuovo Senato. “No, non e’ saltato nessun tavolo”, dice invece Maria Elena Boschi ai giornalisti dopo la protesta della senatrice della minoranza Dem. “Mi dispiace per quello che dice la senatrice Lo Moro perche’ abbiamo lavorato seriamente per raggiungere un accordo” su diversi punti, puntualizza il ministro per le Riforme. “Il lavoro e’ andato avanti bene e proseguira’”, sottolinea Boschi. “Sono molto fiduciosa – aggiunge – che si possa trovare un punto di intesa e di accordo”. Il ministro asicura: “non siamo preoccupati per i numeri ma abbiamo il dovere di trovare un accordo ampio in Parlamento”. Il lavoro proseguira’ con la consapevolezza “che i tempi stringono e che tutti condividono l’impegno della maggioranza” a varare la riforma costituzionale prima della sessione di bilancio. Sulla vicenda e’ intervenuto anche l’ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “Ritengo che le basi per un impegno comune del gruppo Pd e della maggioranza siano state indicate dalla presidente Finocchiaro nel suo discorso di replica” sulle riforme costituzionali. “Dal di fuori non vedo possibilita’ di intesa – osserva Napolitano – soprattutto se si vuol riaprire la scelta di un Senato che rappresenti le istituzioni territoriali”, questo e’ “uno dei pilastri” della riforma. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.