TwitterFacebookGoogle+

Rimborsi d'oro nel Catanese, deputato "provero' mia innocenza"

(AGI) – Palermo, 27 gen. – “Portero’ alla magistratura, nella quale nutro la piu’ assoluta fiducia, l’incartamento necessario a dimostrare la correttezza dell’operato tanto dell’azienda di famiglia quanto mia nelle funzioni di amministratore pubblico”. Lo dice il deputato dell’Assemble regionale siciliana Raffaele Nicotra commentando l’inchiesta della Guardia di Finanza che ha proceduto al sequestro preventivo di beni per 90.000 euro a carico del parlamentare regionale e di altri politici del Catanese, in merito a un’inchiesta su presunti assunzioni fittizie e rimborsi d’oro. “Si tratta di persone – aggiunge – che lavoravano prima e che hanno lavorato dopo il mandato politico nell’azienda della mia famiglia. Consegnero’, dunque, agli inquirenti, ogni utile documentazione fornendo tutta la collaborazione necessaria”. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.