TwitterFacebookGoogle+

Roma, cadavere di egiziano di 47 anni trovato incaprettato dentro un sacco

(AGI) – Roma, 4 lug. – Era scomparso da alcuni giorni da casa l’uomo, egiziano di 47 anni, H.E.S.G., trovato questa mattina cadavere e chiuso in un sacco per la spazzatura in via Pietro Cartoni a Roma. I familiari ne avevano denunciato la scomparsa il primo luglio ad una stazione dei Carabinieri. L’uomo, da dieci anni in Italia, in passato aveva lavorato come operaio: per ora la sua morte resta un mistero. L’autopsia disposta sul corpo dovra’ chiarire come e’ stato ucciso prima di essere chiuso con le mani legate in un sacco. Gli investigatori della squadra mobile della capitale sono al lavoro: sin da questa mattina hanno ascoltato amici e parenti della vittima per ricostruire i momenti prima della scomparsa e eventuali minacce ricevute. Ulteriori risposte potrebbero venire dall’esame delle telecamere installate nel quartiere che potrebbero aver ripreso chi ha trasportato il sacco con il corpo abbandonandolo poi tra due auto davanti ad una pasticceria. Accertamenti tecnici sono stati eseguiti dagli agenti della polizia scientifica sul sacco della spazzatura al fine di individuare eventuali impronte digitali. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.