TwitterFacebookGoogle+

Roma, se si votasse oggi Raggi non andrebbe al ballottaggio

Se si votasse oggi a Roma, con gli stessi candidati delle ultime elezioni comunali, Virginia Raggi non andrebbe neppure al ballottaggio. Lo rivela un sondaggio di Scenari Politici-per Huffington Post secondo il quale i guai della prima cittadina del M5S capitolina hanno avuto un peso notevole in termini di consenso. Secondo il sondaggio, se si fosse votato il 3 febbraio, la Raggi si sarebbe fermata al 22,3 per cento dei consensi (contro il 35,3% toccato dall’attuale prima cittadina alle elezioni del 5 giugno dell’anno scorso) e sarebbe stata dietro nei consensi al candidato del Pd, Roberto Giachetti  (25,8% ocontro il 24,9% di giugno – Vedi intervento a Viva l’Italiae alla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni (27,9% contro il 20,6% di giugno scorso – Vedi intervento a Viva l’Italia).

Il 40% di coloro che hanno votato Virginia Raggi non lo rifarebbe 

Il dato rilevante del sondaggio riguarda coloro che hanno votato per la candidata e per il Movimento 5 Stelle: ben quattro su dieci dicono che oggi non rifarebbero la stessa scelta. In particolare: il 41% non rivoterebbe Virginia Raggi, mentre il 52 per cento confermerebbe il suo voto. Inoltre, da un’altra rilevazione di Scenari Politici risulta che M5S oggi arriverebbe al 24,6 per cento dei consensi contro il 35,2% di giugno 2016. Mentre il Partito Democratico passerebbe dal 17,9 per cento al 23,4 per cento e la lista di Fratelli d’Italia dal 12,3 al 15,6 per cento (oltre 12 pubnti percentuali in meno della sua leader e possibile candidata sindaco).

Grillo sul blog: sul caso-Raggi stampa in malafede e superficiale

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, “non sarà lasciata sola e il fango gratuito tornerà indietro a chi lo sta tirando solo perché nulla cambi”. Un post sul blog di Beppe Grillo torna a difendere la prima cittadina di Roma e lo fa puntando l’indice contro i media e in particolare il Corriere della Sera accusandoli di “malafede e superficialita’” per aver pubblicato ricostruzioni senza verifiche né approfondimenti. “Dopo che la Raggi è stata sbattuta in prima pagina come fosse un mostro, accusata prima di essere una delinquente corrotta poi un’incapace, sta venendo a galla – si legge – la malafede e la superficialità dei mezzi di informazione, quasi nessuno escluso”. 


Per approfondire:

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.