TwitterFacebookGoogle+

Romeo e Giulietta a Tel Aviv. Lui musulmano lei ebrea, sposi tra le proteste di “Lehava”

Romeo e Giulietta a Tel Aviv. Lui musulmano lei ebrea, sposi tra le proteste di “Lehava”Succede anche questo a Tel Aviv, dove nel bel mezzo dello scontro tra israeliani e palestinesi a Gaza, due giovani, nonostante la diversa religione hanno deciso di sposarsi, tra le proteste degli integralisti israeliani della “Lehava”.

-Redazione- Sono stati ribattezzati dalla stampa internazionale il Romeo e la Giulietta di Tel Aviv, un amore ostacolato dal mondo che ruota attorno a questa giovane coppia. 

Mahmoud Mansour ha 26 anni ed è palestinese musulmano, mentre Morel Malka di anni ne ha 23 ed è israeliana e sono due giovani che si sono innamorati – e poi hanno deciso di sposarsi – ai tempi del conflitto di Gaza.

I due si sono sposati a Tel Aviv nella giornata di domenica 17 agosto. La cerimonia è avvenuta tra le imprecazioni del padre della sposa che, come precedentemente aveva annunciato, non si è presentato al matrimonio della figlia, dopo averla ripudiata, e la presenza di 33 guardie del corpo assoldate dalla coppia sotto indicazione della Corte israeliana. Una disposizione questa che è stata resa necessaria dalle molte campagne sui social network e le manifestazioni di protesta che hanno accompagnato la coppia sin dall’annuncio delle nozze. 

Morel, nel frattempo, si è convertita all’Islam, decisione che ha provocato l’ira dei movimenti estremisti ebraici, in particolare dal gruppo di destra “Lehava”, già noto per essersi scagliato contro la modella Bar Refaeli, all’epoca del flirt con Leonardo Di Caprio, è nato con l’obiettivo di impedire“i matrimoni misti in Terra Santa”.
Il gruppo ultraconservatore israeliano ha postato su Facebook l’invito al matrimonio, annunciando una grande mobilitazione di protesta davanti al luogo in cui si sarebbe tenuta la cerimonia.

Inutile il tentativo di conciliazione organizzato dai palestinesi che in modo anonimo hanno distribuito rose e portato cartelli con la scritta “l’amore è più forte di qualsiasi altra cosa” o “ebrei e musulmani rifiutano di essere nemici”.

Romeo e Giulietta di Tel Aviv si sono, comunque, sposati, ricevendo anche la benedizione del presidente di Israele Reuven Rivlin che su Facebook ha scritto. “Mahmud e Morel hanno deciso di sposarsi e di esercitare la propria libertà in un paese democratico. Nessuno è obbligato a condividere con loro la felicità, ma tutti devono rispettarla”.

-19 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.