TwitterFacebookGoogle+

Ruby bis: pg Cassazione, "pochi" 4 anni e 10 mesi per Emilio Fede

(AGI) – Roma, 22 set. – Emilio Fede deve essere condannato a una pena piu’ severa rispetto a quella – 4 anni e 10 mesi di reclusione – inflittagli dalla corte d’appello di Milano nell’ambito del processo Ruby bis. E’ quanto ha chiesto il sostituto pg di Cassazione Ciro Angelillis davanti ai giudizi della terza sezione penale della Suprema Corte. Il magistrato, infatti, ha chiesto di annullare la sentenza d’appello “limitatamente al punto in cui ha escluso la responsabilita’ di Fede per il reato di favoreggiamento della prostituzione minorile”. L’ex direttore del Tg4, infatti, nel processo di secondo grado si era visto riqualificare il reato a lui contestato da favoreggiamento della prostituzione di minorenni a quello di favoreggiamento della prostituzione di maggiorenni. In primo grado, Fede era stato condannato a 7 anni. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.