TwitterFacebookGoogle+

Russia: Mosca, contro crisi economica unita' potere e cittadin

(AGI) – Mosca, 30 gen. – La pressione dall’esterno che sta subendo la Russia “mira a causare divisione interna nel Paese” e “necessita il consolidamento di tutti i rami del potere e dei cittadini”. Cosi’ il primo vice premier, Igor Shuvalov, ha parlato oggi alla Duma, illustrando il piano anti-crisi, presentato questa settimana dal governo. Shuvalov, intervenuto davanti alla Camera bassa, con tutti gli altri esponenti dell’esecutivo responsabili della politica economica, ha promesso che Mosca aiutera’ la Banca centrale a fare pressione sugli istituti di credito sostenuti dallo Stato, perche’ aumentino i prestiti, in modo da favorire la crescita. L’economia russa e’ stata colpita duramente dalla caduta del prezzo del petrolio e dalle sanzioni varate dall’Occidente per via della crisi ucraina; si prevede che il Paese entri in recessione quest’anno, per la prima volta dalla crisi globale finanziaria. A questo proposito, il vice premier ha voluto sottolineare che la crisi attuale differisce molto da quella del 2008-2009, perche’ ora “e’ solo la Russia a subire difficolta’”. “Nessuno da fuori ci aiutera’”, ha poi avvertito, tornando ad attaccare le agenzie rating, dopo il downgrade a livello ‘spazzatura’ del debito russo, deciso da S&P. “E’ un modo per influenzare le grandi societa’, mandare loro un segnale: – ha tuonato Shuvalov -influenzate il vostro governo, il presidente e il parlamento, cercate di privare loro di una certa quota di sostegno, dopo di che tutto vi andra’ bene”. Definendo come “politica” la scelta di S&P, il vice premier ha poi assicurato che “e’ improbabile” che queste decisioni influenzino veramente la situazione nella Federazione. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.