TwitterFacebookGoogle+

Russia, Putin ai gay: “Siete i benvenuti, ma lasciate in pace i bambini”

PutinIl presidente russo ha invitato gli omosessuali a Sochi per le Olimpiadi, sottolineando che “non c’è nessun divieto per le relazioni sessuali non tradizionali, ma ne è proibita la propaganda tra i minori”.

MOSCA – “Siete i benvenuti in Russia ma lasciate stare i bambini”. Con questo commento il presidente russo, Vladimir Putin, ha invitato la comunità gay internazionale a dirigersi a Sochi per i Giochi invernali in programma dal 6 febbraio prossimo.

Proprio nella città sul Mar Nero, durante un incontro con alcuni dei volontari, il presidente russo ha sottolineato come gli omosessuali “possano stare calmi e tranquilli”, perchè in Russia “non c’è un divieto per le relazioni sessuali non tradizionali, come avviene in altri stati” ha detto Putin, ma “è proibita la propaganda gay tra i minori”.

Durante l’intervento di Putin, è sembrato che il presidente mettesse sullo stesso piano l’ omosessualità e la pedofilia: “Abbiamo un divieto per la propaganda omosessuale e la pedofilia, ma voglio ribadire, la propaganda tra i minori”.

I commenti del presidente russo sono destinati a non sopire le polemiche attorno alla legge contro la cosiddetta “propaganda gay” sui minori. Si tratta di una norma che, letta in maniera estensiva, rischia di punire qualsiasi manifestazione di affettività omosessuale che possa essere vista da minorenni. Gruppi di sostegno alla comunità Lgbt (lebiche, gay, bisessuali e transessuali) nei mesi scorsi hanno lanciato un appello a boicottare i Giochi alla luce del clima di discriminazione in Russia.

Il provvedimento sui diritti civili ha creato uno stallo diplomatico tra Stati Uniti e Russia. Il presidente americano, Barack Obama, ha annunciato che invierà a Sochi una delegazione olimpica che include molte figure dello sport apertamente omosessuali,  tra i quali la leggenda del tennis Bilie Jean King.

Nei giorni scorsi la chiesa ortodossa russa, che sostiene il presidente russo, ha rilanciato il dibattito sulla possibilità di mettere fuori legge l’omosessualità tornando a una normativa in vigore ai tempi dell’Unione Sovietica.

http://www.repubblica.it/esteri/2014/01/17/news/putin_ai_gay_venite_senza_paura_ma_lasciate_in_pace_i_bambini_sochi-76217937/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.