TwitterFacebookGoogle+

Sabato di primarie. 'Caccia' a evangelici e latinos

Charleston (Usa) – Sabato elettorale negli Usa con la terza tappa delle primarie per la nomination presidenziale. Stavolta repubblicani e democratici si sfideranno in Stati diversi: i primi saranno impegnati nelle primarie in South Carolina mentre i secondi si confronteranno nei caucus in Nevada. La prossima settimana avverra’ il contrario: i candidati del Gop si sfideranno martedi’ in Nevada mentre i dem scenderanno in campo sabato in South Carolina. Nel Grand Old Party e’ ancora Donald Trump a guidare i sondaggi con il 28% (secondo un rilevamento Nbc-Wall Street Journal), anche se ha perso terreno a livello nazionale e lo ‘scontro’ con Papa Francesco non gli ha certo giovato. Per il tycoon una vittoria in South Carolina vorrebbe dire consolidare il ‘momentum’ in vista del super-tuesday del primo marzo, quando voteranno una dozzina di Stati e saranno in palio circa un quarto dei delegati. “E’ il momento cruciale”, ha ricordato il magnate ai suoi fan durante un evento a North Charleston. “Non voglio il vostro denaro, ma il vostro voto”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.