TwitterFacebookGoogle+

Salvati dal terremoto quasi mille animali

Roma – Con quasi mille animali salvati in due settimane, l’ Enpa dichiara chiusa l’emergenza del post-terremoto del Centro Italia. L’Ente Nazionale Protezione Animali ha subito mobilitato 41 persone tra volontari, Guardie Zoofile e veterinari che si sono alternati 24 ore al giorno per quattordici giorni, con un impegno complessivo di 3.910 ore. Sul campo, Enpa ha schierato tre ambulanze veterinarie; una motocicletta per la consegna tempestiva degli aiuti nelle localita’ piu’ impervie; cinque autoveicoli per il trasporto di animali; un’automedica e due automezzi di supporto logistico, che, complessivamente, hanno percorso 5.200 chilometri, pari alla distanza che separa Roma dalla Groenlandia. Questo dispositivo ha permesso di aiutare 949 animali tra gatti (329),cani (234),animali da “reddito” (358) e persino pesci (19) e tartarughe (5). Impegno a pieno ritmo anche per il Posto Veterinario Avanzato di Enpa ad Amatrice che ha prestato assistenza a 126 animali con interventi non solo in loco ma su “chiamata”. Nota specialmente positiva i ricongiungimenti con 11 gatti, 8 cani e due tartarughe che e’ stato possibile restituire ai loro proprietari. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.