TwitterFacebookGoogle+

Salvini accusa l'Ue: se non riconosce sicuri i porti libici fa il gioco degli scafisti

Dura replica di Salvini all’Unione Europea che aveva detto no alla sua richiesta di riconoscere i porti libici come sicuri. “L’Unione Europea – ha scritto il vice premier su Twitter – vuole continuare ad agevolare lo sporco lavoro degli scafisti? Non lo farà in mio nome, o si cambia o saremo costretti a muoverci da soli”. A Salvini controreplica l’alto Commissario Ue, Federica Mogherini: “La decisione rispetto al fatto che i porti libici non siano porti sicuri è una decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo, quindi è una valutazione puramente giuridica sulla quale non c’è una decisione politica da prendere”. Mogherini tiene poi a sottolineare che   l’Italia “non ha sollevato” la questione della sicurezza dei porti libici durante il Consiglio Affari Esteri che si è svolto oggi a Bruxelles.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.