TwitterFacebookGoogle+

Salvini su Crimea, Ucraina protesta e convoca l'ambasciatore italiano a Kiev

 

L’ambasciatore italiano in Ucraina, Davide La Cecilia, è stato convocato lunedì al ministero degli Esteri di Kiev per protesta contro le parole pronunciate dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sull’annessione legittima della Crimea alla Russia in un’intervista al Washington Post di venerdì scorso. Lo confermano fonti diplomatiche. In occasione dell’intervista, il titolare del Viminale ha anche definito una “falsa rivoluzione” la rivolta che ha portato al cambio di regime nel 2014. “Condanniamo la posizione del politico italiano come non basata su fatti reali e in contraddizione con i principi e le norme del diritto internazionale – si legge nella nota di Kiev – Per esprimere proteste e ricevere chiarificazioni da parte dell’Italia, il ministero degli Esteri ha invitato l’ambasciatore dell’Italia”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.