TwitterFacebookGoogle+

Salvini vuole far piangere la Fornero e sfidare Renzi a Firenze. Il comizio in 6 tweet

“Se il centrodestra vince sarà un’avventura che durerà almeno dieci anni, non qualche mese. Berlusconi sarà parte di questa splendida avventura”. Così Matteo Salvini ha risposto alle domande dei giornalisti, a margine della manifestazione indetta dalla Lega contro lo Ius Soli che si è tenuta questa mattina a Roma. Alcune migliaia di persone hanno accompagnato Salvini, dove ha tenuto un comizio. “Gli italiani votano in base a quello che dicono Putin, Trump e i venusiani? Siamo alla follia. Le uniche fake news sono quelle che il centrosinistra sta rifilando agli italiani. Gli italiani votano con la loro testa”, ha aggiunto il segretario federale della Lega tornando sul caso aperto dalle parole di Joe Biden.

#Salvini: vinceremo, a mani nude contro i carri armati, come Davide contro Golia.
Abbiamo una cosa che gli altri non hanno: noi sappiamo di essere nel giusto, e sappiamo che la sinistra ha svenduto gli italiani.
INSIEME, noi piccoli, questo Paese lo cambieremo! #primagliitaliani pic.twitter.com/vhmWMXfBar

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

“Il razzismo in Italia c’è, ma è a sinistra e ha la bandiera rossa. Dovrebbero vergognarsi di quel pugno chiuso che gronda sangue”, ha rincarato Salvini dal palco della manifestazione in corso a Roma. “Ovunque si candiderà Renzi ci sarò anche io. Vita contro le bugie. Non vedo l’ora. Magari partendo dalla Toscana, dalla sua Firenze”. 

#Salvini: la violenza è sempre da condannare, noi l’Italia la cambieremo con la rivoluzione del sorriso. Ma non faremo nessuno sconto a Bruxelles e alle sue follie! #primagliitaliani pic.twitter.com/zE9UlZ5BcQ

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

“Condanniamo la violenza da qualunque parte venga. Ieri in piazza c’era il passato, c’erano le bandiere rosse, la falce e il martello, oggi invece qui c’è il futuro e ci sono i bambini. Io rispetto tutte le piazze ma preferisco il futuro”. 

“I profughi sono quelli che scappano dalle guerre e noi non siamo l’arca di Noè”.

#Salvini: quando si parla delle statistiche delle povertà, lo ricordo a certi giornalisti di sinistra: io considero ITALIANI anche i tanti immigrati perbene che qui lavorano, pagano le tasse e mandano i figli a scuola. #primagliitaliani

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

“Non vedo l’ora di vincere per stracciare la legge Fornero e farla piangere un’altra volta. Piange una e ridono in milioni. Su questo chiedo al centrodestra accordi chiari”.
Il segretario della Lega ha ribadito le sue critiche all’Ue: “O l’Italia sta in Europa con pari diritti o meglio stare soli. Io un’Italia da schiavi ai miei figli non la lascio. Chiederò agli alleati di andare a Bruxelles a rivendicare l’orgoglio nazionale”.

#Salvini: non ce la fanno con lo Ius Soli? È solo GRAZIE alla Lega e grazie a voi!
In 1.300 piazze italiane il weekend scorso migliaia di volontari hanno raccolto 300mila firme! Grazie a chi c’era, grazie a chi firmato!#primagliitaliani #noiussoli pic.twitter.com/zpnHfz5x60

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

Un ruolo da premier? “Se gli italiani lo vorranno, sarà una splendida realtà”, ha aggiunto. 

#Salvini: la Lega guarda avanti e coinvolge. Ringrazio i quasi 6 milioni di cittadini che in Lombardia e in Veneto hanno chiesto più autonomia.
Siamo 8.000 comuni e campanili, dobbiamo valorizzare le diversità, qualcuno le vuole appiattire.#primagliitaliani

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

“Avessero chiesto a noi un albero, lo avremmo portato dal Trentino. Se questo è il biglietto da visita dei 5 stelle, l’anno prossimo glielo regaliamo noi un abete. E se qualcuno non si offende, faremo anche il presepe”. 

Infine sulla Rete:

#Salvini: viva la libertà della RETE, vorrebbero imbavagliare anche Facebook in nome di una presunta “verità” per legge!
Per il Pd le “fake news” sono anche tutte quelle che vogliono nascondere!#primagliitaliani

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 10 dicembre 2017

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.