TwitterFacebookGoogle+

Sassate contro un Tgv in Val Susa, indagani su stop del 22 luglio

(AGI) – Torino, 29 lug. – Si arricchiscono di nuovi particolari le indagini della Procura di Torino (che ha aperto un fascicolo contro ignoti) dopo il presunto guasto che lo scorso 22 luglio ha costretto il Tgv Parigi-Milano a fermarsi in Val di Susa. Pare infatti che sul treno regionale Bardonecchia-Torino, transitato poco prima, siano stati trovati danni esterni al pantografo, simili a quelli riscontrati sul convoglio ad alta velocita’ francese. A differenza del Tgv, pero’, in questo caso il problema non ha comportato nessuno stop d’emergenza. Secondo gli inquirenti, l’ipotesi e’ che il pantografo del treno transalpino possa essere stato danneggiato dal lancio di pietre, alcune delle quali ritrovate sull’asse ferroviario. Il reato contestato e’ pericolo di disastro ferroviario causato da danneggiamento. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.