TwitterFacebookGoogle+

Satira di Charlie Hebdo si abbatte sull'Hotel Rigopiano

“La neve è arrivata, ma non per tutti”. Charlie Hebdo torna a ridere delle tragedi dell’Italia e, dopo le vignette satiriche sul terremoto nel Centro Italia, pubblica una nuova immagine discuitibile che scatena l’indignazione degli utenti. Dopo le metafore tra pasta e vittime del sisma, ecco la vignetta della morte, con tanto di teschio e mantello nero, lanciata sugli sci lungo un pendio innevato: “Italia – La neve è arrivata. Ma non ce ne sarà per tutti”. La morte è seguita da quella che sembra una grossa slavina. Chiaro l’accostamento alle vittime dell’albergo abruzzese. 

La vignetta ha collezionato circa tremila visualizzazioni in 24 ore e oltre mille condivisioni sollevando una risma infinita di polemiche sui social network.  “La vignetta del giorno”, recita il commento, postato ieri sera alle 19.16 sulla pagina Fecbook del giornale satirico. Ricordiamo che per i disegni del terremoto, il comune di Amatrice ha sporto querela nei confronti di Charlie Hebdo. All’epoca, l’ambasciata di Francia a Roma specificò che “il disegno di Charlie Hebdo non rappresenta in nulla la posizione della Francia”. 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.