TwitterFacebookGoogle+

Scacco ai Casamonica: 37 arresti, contestato il reato di mafia

I carabinieri del Comando provinciale di Roma sono impegnati tra la capitale e le province di Reggio Calabria e Cosenza nell’esecuzione di 37 misure cautelari in carcere, emesse dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, a carico di persone alle quali viene contestato anche l’articolo 416 bis del codice penale, “per avere costituito e preso parte all’associazione mafiosa denominata clan Casamonica”.

l ruolo apicale di promotore è stato attribuito a Giuseppe Casamonica, recentemente uscito dal carcere dopo circa 10 anni di detenzione. I destinatari delle misure cautelari sono ritenuti responsabili, in concorso fra loro e con ruoli diversi, di “aver costituito un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, usura, concessione illecita di finanziamenti ed altro, tutti commessi con l’aggravante del metodo mafioso”.

All’operazione, denominata “Gramigna”, partecipano circa 250 militari del Comando provinciale di Roma con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e personale dell’8 Reggimento “Lazio”. Al momento i provvedimenti eseguiti sono 31 con altri 6 attivamente ricercati. I particolari saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11, nella sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Roma, piazza S. Lorenzo in Lucina 6, alla presenza di Michele Prestipino, procuratore aggiunto della Dda di Roma.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.