TwitterFacebookGoogle+

SCANDALO O FAKE? Chiesa, Francisco Javier Martìnez sdogana la fellatio

Francisco Javier MartínezL’arcivescovo di Granada: «Donne, praticate sesso orale. E pensate a Gesù». Ma c’è il sospetto di bufala.

Fellatio sdoganata da un uomo della Chiesa. O forse, più semplicemente, la solita bufala circolata in Rete.
Le parole dell’arcivescovo di Granada, Francisco Javier Martínez, avevano fatto alzare più di qualche sopracciglio: «Donne, praticate il sesso orale a vostro marito ogni volta che ve lo chiede», avrebbe esortato il prelato.

«PENSATE A GESÙ».
«Non sentitevi in colpa, non è peccato se pensate a Gesù mentre lo fate».
Tutto vero? In Spagna nessun giornale ha ripreso la notizia, compresi quelli di Granada e Andalusia.
Nel 2013 la casa editrice del vescovo ha pubblicato il libro di una vaticanista italiana, Costanza Miriano, intitolato Sposati e sii sottomessa. Un’operazione che ha scatenato molte polemiche, ma di certo non paragonabile alla (presunta) sparata sulla fellatio.

DALL’ABORTO ALLO STUPRO.
In Italia il quotidiano Libero ha dato spazio all’ultima di Martínez, abituato a far parlare di sé.
Nel 2007 era stato condannato per intimidazione nei confronti di un sacerdote locale. Nel 2009 aveva paragonato l’aborto al genocidio e nel 2011 era finito nell’occhio del ciclone per un’altra discussa dichiarazione: «Una donna che abortisce può essere violentata», aveva detto nel corso di un’omelia. L’apertura al sesso orale, in confronto alle sue precedenti dichiarazioni, appare quasi come una presa di posizione ‘moderata’. A meno che non si tratti dell’ennesimo fake.

Giovedì, 13 Marzo 2014

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.