TwitterFacebookGoogle+

Scommesse battono record Brexit, vincita da 560.000 euro

Roma – Se a Downing Street non non hanno fatto i salti di gioia, c’è almeno un londinese che ha sicuramente brindato a Donald Trump: è lo scommettitore anonimo che aveva puntato ben 200mila sterline sul candidato repubblicano, portandone a casa 500mila (560 mila euro). Una donna inglese ha invece regalato 150.000 sterline alla William Hill confidando nell’elezione della prima donna presidente.

Eccessi di un boom di puntate sulle elezioni americane che nel solo Regno Unito hanno raggiunto la quota record di 150 milioni di sterline, più della Brexit e della finale degli europei, facendo della sfida Trump-Clinton “il più grande evento singolo nella storia delle scommesse”, come spiega Connor Campbell, analista finanziario di Spreadex. La febbre da gioco non ha contagiato solo i britannici: molti americani si sono rivolti ai bookmaker inglesi, visto che negli Usa è proibito scommettere sulle elezioni politiche.

Donald Trump ha preso in contropiede anche gli scommettitori italiani, la maggior parte dei quali è rimasta a secco. Secondo i dati Snai elaborati da Agipronews, il 75% delle puntate è andato sulla candidata democratica, sempre in vantaggio anche nelle quote: dall’1,30 offerto a inizio campagna, la Clinton è scesa fino all’1,17 martedi’ pomeriggio, con Trump piazzato a 2,60. Il nuovo presidente partiva da quota 6,00. Comunque, quel poco più del 20% di scommettitori che ha puntato su di lui vedra’ premiata la previsione con una vincita sostanziosa. Una piccola fetta di preferenze, fanno sapere i quotisti, era andata anche sul gruppo “altro” (dato a 150), quel piccolo drappello di candidati minori e senza speranze che hanno raccolto consensi tra il 3 e il 4%. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.