TwitterFacebookGoogle+

Scoperto legame tra batteri intestinali e sclerosi multipa

Washington – Batteri intestinali cattivi o quantita’ insufficienti di batteri “buoni” possono essere direttamente collegati alla sclerosi multipla, cosi’ come sono stati collegati ad altre malattie. Almeno secondo quanto emerso da uno studio della University of Iowa, negli Stati Uniti, I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno confrontato il microbioma di pazienti affetti da sclerosi multipla con quello di persone sane. Ebbene, i due microbiomi sono risultati diversi. “Anche se preliminari, i nostri dati suggeriscono che i pazienti con sclerosi multipla hanno bassi livelli di batteri buoni”, ha detto Ashutosh Mangalam, che ha coordinato lo studio. .

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.