TwitterFacebookGoogle+

Scoppia l'autunno, venti di bora e crollo termico

Roma – L’ingresso di venti freddi nordorientali sconvolgerà il clima italiano almeno per 7 giorni. L’alta pressione se ne va in vacanza in Scandinavia, richiamando un nucleo freddo dalla Russia, che favorirà l’ingresso di venti di bora sull’Italia, in una tipica configurazione invernale. La redazione de ilmeteo.it segnala “un cambio radicale delle condizioni atmosferiche.

Nella giornata di oggi faranno ingresso venti di bora che puliranno il cielo su molte regioni. Qualche temporale potrà interessare il basso Lazio, la Campania, la Basilicata e la Calabria. Nei giorni successivi il calo termico sarà piu’ evidente con temperature massime che al centro-nord scenderanno sotto i 20°, ma che saranno ancora calde al sud, con i 28° che raggiungerà la Sicilia. Da venerdi’ l’aria fredda aggancerà una bassa pressione atlantica ed ecco, allora, che piogge e temporali interesseranno Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Campania”.

Nel corso del weekend “un’altra bassa pressione, sempre richiamata dall’aria fredda russa, entri nel bacino del Mediterraneo guastando il tempo su quasi tutta l’Italia e, soprattutto, portando la prima neve sulle Alpi, da domenica sera sopra i 1700 metri”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.