TwitterFacebookGoogle+

Scoppia ordigno a Firenze, un artificiere ferito

Firenze – Un artificere della Polizia di Stato è rimasto gravemente ferito “alle mani e a un occhio che sono gravemente compromessi” dall’esplosione di un ordigno rinvenuto davanti ad una libreria che fa riferimento a Casa Pound.

La notizia l’ha data il questore di Firenze Alberto Intini ai microfoni di RaiNews24. L’involucro sospetto era stato notato all’alba da alcuni agenti davanti all’ingresso del negozio in via Leonardo Da Vinci, non lontano dal centro storico. L’artificiere investito dallo scoppio durante il successivo intervento è stato ricoverato all’ospedale di Careggi.

“Il fatto e’ sicuramente di natura politica – sottolineano gli investigatori – in relazione all’obiettivo e alle caratteristiche del manufatto” collocato davanti alla libreria. L’ordigno era dotato di un timer. La conferma arriva dagli esperti della Scientifica. Nessun dubbio, dunque, che si sia trattato di un attentato, la cui matrice è assai probabilmente politica. Era stato un funzionario della Digos a notare l’involucro sospetto, collocato davanti ad una libreria legata a Casa Pound. Immediato l’intervento di una volante e dell’artificiere, investito dallo scoppio mentre si avvicinava all’ordigno probabilmente proprio nel momento in cui il timer concludeva la sua corsa. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.