TwitterFacebookGoogle+

Scozia: first minister vuole secondo referendum per indipendenza

(AGI) – Londra, 13 set. – Imbaldanzita dall’indubbio trionfo alle elezioni del 7 maggio, che ha visto i deputati dello Scottish National Party passare dai 6 del 2010 a 56 (a scapito dei laburisti), il first minister di Edimburgo, Nicola Sturgeon vuole un secondo referendum sull’indipendenza della Scozia, malgrado la sconfitta a quello del 2014. La signora Sturgeon, anche leader dello stesso Snp, ha annunciato che nel ‘manifesto’ del partito del 2016 ci saranno gli elementi per obbligare Londra ad accettare una nuova consultazione, eventualita’ esclusa dal premier conservatore David Cameron, che ha ricordato come gli scozzesi si siano gia’ pronunciati ed abbiano bocciato l’idea. Ma Sturgeon ritiene che se la maggioranza degli scozzesi voteranno, nelle elezioni locali del maggio 2016, per un partito (il suo) che ne proporra’ uno nuovo, allora Londra dovra’ capitolare. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.