TwitterFacebookGoogle+

Se il sindaco islamico vieta il bikini

Via la pubblicità sexy dai bus: mina l’autostima delle donne. E scoppia la polemica, Censura filoislamica o giusta misura per proteggere i minori?

Basta ai cartelloni alle fermate della metro e sui bus di Londra in cui si invoca il corpo perfetto.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha deciso infatti di vietare le pubblicità della prova costume che possono far vergognare invece chi non ha caratteristiche fisiche da rivista patinata. Nessuna censura oscurantista, si difende, ma solo la volontà di proteggere i minori da un confronto con qualche top model che può risultare spiacevole se non umiliante. Anche l’anno scorso una campagna simile, protagonista sempre una ragazza in bikini per una pubblicità di integratori, scatenò polemiche e controcampagne. Sul tema abbiamo voluto mettere a confronto due opinioni

Islamicamente corretto

La patria della minigonna mette il burqa alla bellezza: tra poco censureranno anche le Veneri dell’artedi Camillo Langone

Paragone impossibile

Ma quelle superdonne bioniche ci rovinano la giornatadi Valeria Braghieri

http://www.ilgiornale.it/news/politica/se-sindaco-islamico-vieta-bikini-1272730.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.