TwitterFacebookGoogle+

Se Irma fosse in Italia, l'avrebbe coperta tutta

La grandezza e la forza dell’uragano Irma è tutt’ora difficile da comprendere. Sappiamo che è di categoria 5, e che sta devastando parte dell’America centrale. Ma quanto è grande davvero l’uragano? Il Washington Post ha messo a disposizione dei lettori uno strumento che consente di ‘spostare’ l’uragano in diverse parti del mondo. Noi abbiamo provato a spostarlo sull’Europa, vedendo che Irma potrebbe coprire esattamente tutta la Penisola, sconfinando in Francia, Svizzera e Austria, ma anche in Tunisia.

#HurricaneIrma at Sunrise: NOAA’s #GOES16 shows the most powerful Atlantic hurricane on record, as it lashed the #Caribbean, Sept. 6, 2017. pic.twitter.com/okB4N6zHql

— NOAA Satellites PA (@NOAASatellitePA) 6 settembre 2017

Intanto dagli Stati Uniti si apprende che l’uragano Irma ha raggiunto la Florida e ha investito le isole più meridionali, le Keys, con venti a 215 chilometri orari. La furia della tempesta, rafforzatasi nuovamente a categoria 4, sta già flagellando Miami, dove si registrano inondazioni, e si dirige lentamente a 15 km all’ora verso la costa ovest della Florida continentale. 

Another day, another amazing/scary/beautiful #GOES16 VIS loop of #HurricaneIrma pic.twitter.com/Lc0tm8au7F

— Dan Lindsey (@DanLindsey77) 6 settembre 2017

In totale in Florida le persone evacuate sono state sei milioni e 30mila, in pratica un terzo degli abitanti del terzo Stato più popoloso degli Usa. Contrariamente alle previsioni sembra che investirà direttamente la Florida occidentale, con la città di St.Petersburg molto esposta alla sua furia. Dopo aver lasciato 25 morti nelle altre isole caraibiche, sabato Irma ha sferzato Cuba toccando terra a Ciego de Avila come categoria 5 (prima volta dal 1932). Inondazioni e distruzioni si sono registrati soprattutto lungo la costa. Allagamenti pure all’Avana e in molte città dell’area centro-orientale: prima dell’arrivo erano state evacuate un milione di persone, fra cui migliaia di turisti.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.