TwitterFacebookGoogle+

Sentinelle in Piedi. Tensione in piazza: “Torino non è omofoba, l’amore è inarrestabile”

La crociata delle sentinelle antigayRedazione– Erano poco meno di duecento, in piazza Carignano, in piedi, ferme e mute, a leggere. Il loro intento, proteggere la famiglia tradizionale e la “libertà di espressione” e manifestare contro il ddl Scalfarotto che vorrebbe introdurre il reato di omofobia.

Ma che le Sentinelle in Piedi si sarebbero trovate a fare i conti con contestatori era scontato: tanto più che, nella giornata di oggi, gruppi di giovani sono scesi in piazza e hanno urlato la loro rabbia contro l’iniziativa delle sentinelle. Per opporsi alla “lettura silenziosa di chi è contro l’amore e l’uguaglianza”.

La polizia ha subito transennato la piazza, cercando di convincere i partecipanti del sit-in non autorizzato a consentire il normale svolgimento dell’ora di lettura delle sentinelle. Sono dunque seguiti attimi di tensione, con i manifestanti che urlavano slogan come “Torino non è omofoba, vergogna” e esponevano cartelli con su scritto “L’omofobia non è libertà di espressione”.

Qualcuno ha anche tentato di oltrepassare le transenne ma è stato fermato dalla polizia e denunciato. Alla fine, alle diciassette, le Sentinelle hanno lasciato i loro posti e si sono diradati, mentre la piazza veniva affollata dai giovani, che hanno concluso la loro protesta con lo slogan “L’amore è inarrestabile”

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.