TwitterFacebookGoogle+

Si finge morta per salvarsi, arrestato l'ex compagno

Ragusa – Malmenata brutalmente a calci a pugni dal suo ex convivente, colpita con un coltello, una donna si e’ salvata fingendosi morta e quando l’uomo si e’ allontanato e’ riuscita a raggiungere, con l’aiuto di parenti, la caserma dei carabinieri, zoppicante e sanguinante. I militari di Santa Croce Camerina (Ragusa) hanno cosi’ arrestato per tentato omicidio pluriaggravato, sequestro di persona aggravato e rapina Alexandru Nitu, 41 anni. Dopo aver seviziato in un casolare abbandonato la sua ex compagna, dalla quale ha avuto due figli, credendo di averla uccisa l’uomo ha telefonato al marito di sue sorella. I due familiari sono accorsi sul posto e hanno trovato la vittima per terra, con ferite di coltello alla coscia e alle mani, coperta di lividi e graffi. La donna ha implorato il loro aiuto, mentre l’ex convivente fuggiva per le campagne. Nitu e’ stato rintracciato piu’ tardi dai carabinieri e arrestato. La donna e’ stata ricoverata all’ospedale “Guzzardi” di Vittoria. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.