TwitterFacebookGoogle+

Sicilia: Crocetta sfida il Pd e organizza il suo partito

(AGI) – Palermo, 22 lug. – Se il Pd lavora alle dimissioni del governatore Rosario Crocetta, quest’ultimo da una parte ribadisce che di andarsene non ci pensa affatto, dall’altro organizza la sua creatura, il Megafono, considerato essenziale dallo stesso premier e dal partito nazionale per arginare il Movimento cinque stelle in caso di probabile voto anticipato in Sicilia. Fondamentale, del resto e’ stato anche in occasione delle ultime regionali del 2012, essendo riuscito a bloccare l’ascesa dei grillini. Nel corso del vertice tra i coordinatori provinciali del Megafono, sarebbe stato compiuto un “significativo passo in avanti verso la costituzione del Partito ‘Il Megafono italiano’ oramai giunto a un passo dalla sua realizzazione”. Lo riferisce Carmelo Vanasia, coordinatore del Megafono per la provincia di Ragusa. Vanasia aggiunge pure che nel corso di un “colloquio riservato avuto all’Ars proprio con il presidente Crocetta”, questi “ha comunicato e confermato la ferma volonta’ di volere continuare nella sua opera di risanamento della Regione e della lotta alla mafia, sconfessando categoricamente ogni ipotesi di dimissioni anticipate”. Si possono leggere cosi’ anche le dichiarazioni di oggi a ‘La Zanzara’ del presidente che sfida il Pd ad espellerlo: “Resto nel Pd, fino a prova contraria. Se non mi vogliono mi devono espellere. Rimango fino a quando qualcuno decide di espellermi. Ma per Statuto si puo’ espellere solo un condannato, ma io non sono un criminale solo perche’ lo dice un giornale. Non ho niente, sono pulito”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.