TwitterFacebookGoogle+

Sicurezza alimentare: chiodi nella pizza, blitz Nas a Catania

(AGI) – Catania, 25 ott. – I carabinieri del Nas di Catania hanno bloccato l’attivita’ di un forno a legna in un centro dell’hinterland etneo, per gravi carenze igienico-sanitarie. La scoperta e’ stata fatta dopo la segnalazione di un consumatore che aveva notato su un trancio di pizza appena acquistato un chiodo in ferro lungo alcuni centimetri, immerso nella farcitura. I militari nel corso dei controlli al panificio hanno scoperto un deposito abusivo – che e’ stato sequestrato – con 500 chili di scarti di legname e pedane d’imballaggio accatastate che il panettiere utilizzava per alimentare il forno a pietra e cuocere pane e pizze che cosi’ erano a contatto diretto con i chiodi conficcati nelle assi. Tale materiale di risulta e’ classificato come rifiuto speciale e, pertanto, non puo’ essere impiegato per l’alimentazione di forni a pietra. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.