TwitterFacebookGoogle+

“Siete gay, non potete donare il sangue”: la coppia chiama i carabinieri

donazione_di_sangueRedazione Da anni si recano a donare il sangue in ospedale, assieme. Sono Salvatore Antonio Schimera Ceci e il suo compagno, Beniamino Sabetta. Lo hanno sempre fatto, senza problemi, fino all’ultima occasione, quando si sono sentiti rispondere che era impossibile.

“Siete omosessuali, non potete donare il sangue” è stata infatti la risposta del personale dell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina, nel leccese. Ritenuti soggetti a rischio, sono stati invitati a tornare a casa. Nonostante, appunto, fossero donatori abituali. “Un’infermiera ha provato anche a dissuaderci dicendo che già in passato il nostro sangue era stato buttato”, ha raccontato la coppia.

I due, alla fine, hanno deciso di contattare i carabinieri e il loro avvocato. Tutti sono giunti in ospedale e, alla fine, la coppia ha potuto compiere il prelievo: l’addetto al prelievo stesso ha cercato di scusarsi, spiegando come si sia trattato di un errore e non di discriminazione. Non solo: li ha invitati a tornare, poichè non esiste alcuna norma che vieta agli omosessuali di donare il sangue.

Sulla vicenda è intervenuto ovviamente anche il direttore generale della Asl Lecce, Valdo Mellone, scusandosi con la coppia e avviando accertamenti sulla questione del sangue buttato.

-12 ottobre 2014-

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.