TwitterFacebookGoogle+

Sinodo: mai piu’ parcelle d’oro per annullare i matrimoni

Sinodo: mai piu' parcelle d'oro per annullare i matrimoni (AGI) – CdV, 15 ott. – “La Chiesa deve trovare tutte le forme perche’ gli annullamenti di matrimonio siano del tutto gratuiti. Non deve esserci il minimo sospetto che parlando di un sacramento appaiano finalizzazioni di altro genere”. E’ questa una delle richieste avanzate dal gruppo linguistico italiano affidato alla moderazione del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei.

Lo ha reso noto il relatore del gruppo, arcivescovo Rino Fisichella. E’ subito intervenuto il cardinale Lluis Sistach, presente con lui al briefing di oggi, che ha confermato come la stessa richiesta sia stata recepita dal gruppo di lingua spagnola del quale e’ moderatore. In Italia, grazie ai fondi dell’8 per mille, le coppie meno abbienti godono di patrocinio gratuito ed esenzione dalle spese di cancelleria. Per gli altri non si puo’ superare mai la somma totale di 3 mila euro, e le parcelle d’oro degli avvocati canonisti appartengono ormai al passato. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it




Vai all’articolo originale su AGI >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.