TwitterFacebookGoogle+

Sinodo, Ouellet: per i risposati non comunione ma benedizione

Card. OuelletCard. Ouellet.

Redazione –
Roma –

«C’è chi suggerisce per esempio di benedire i divorziati e i risposati al momento della Comunione, questo certamente può essere anche espresso ritualmente: una persona può venire al momento della comunione e incrociare le braccia al petto». Lo ha affermato a Radio Vaticana il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione dei Vescovi, che ha riferito di una proposta emersa nell’aula del Sinodo.

 

«In questo modo – ha spiegato – avverte il sacerdote che non può ricevere la comunione, ma è disponibile per una benedizione. Bisogna dire alla gente che è possibile ritrovare la comunione con Cristo, cioè lo stato di grazia».

Fonte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.