TwitterFacebookGoogle+

Siria, porto Tartus ospiterà "base navale russa permanente"

Mosca – La Russia ha intenzione di stabilire una “base navale permanente” nel porto siriano di Tartus. Lo ha annunciato il segretario di Stato e vice ministro della Difesa di Mosca, Nikolai Pankov, aggiungendo che tutti i documenti necessari “sono già stati preparati” e stanno passando la procedura di accordo tra i dicasteri dei due Paesi. Lo riportano le agenzie russe, ricordando che al momento a Tartus è presente il 720° punto di supporto logistico. “In Siria avremo una base navale permanente a Tartus”, ha detto Pankov in una riunione della commissione Esteri del Consiglio della Federazione, il Senato russo. Il vice ministro ha poi sottolineato che il livello di preparazione dei documenti “è piuttosto alto” e ha detto che Mosca “auspica di chiederne presto la ratifica” ai deputati.

La base navale di Tartus, dove Mosca ha di recente inviato una batteria di missili S-300, è l’unico porto russo nel Mediterraneo. L’interesse di Mosca per la base conferma l’intenzione russa di farne un punto di riferimento militare preciso non solo nella guerra in corso in Siria, ma in tutta la regione. La Russia ha già dalla fine del 2015 una base aerea a Hmeimim, nei pressi di Latakia, roccaforte del regime di Damasco. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.