TwitterFacebookGoogle+

SMETTERE DI ONDEGGIARE

“Dentro il mondo che divinizza il mercato, il profitto individuale a scapito del bene comune, le chiese possono rinascere . In questo ambito le chiese avrebbero il compito proprio di scoprire questi “spiriti maligni” e queste “potenze anticristiane” ( Colossesi 2,8), ed invitare ad un cambiamento.
La chiesa dovrebbe smettere di ondeggiare senza decidersi (1 Re 18,21) e di esprimersi solo con “parole tiepide” ( Atti 3, 16).
Dovrebbe smettere di non voler criticare nessuna delle parti in causa: parole di comprensione per chi  è danneggiato, ma nessuna messa in discussione del sistema economico capitalistico e dei suoi profittatori. La chiesa dovrebbe osare un annuncio con un chiaro orientamento, in cui vengano indicate le basi etiche e strutturali  a servizio della vita.
La chiesa dovrebbe unirsi agli odierni movimenti per il rinnovamento……
In questo dovrebbe avere il coraggio di diventare una chiesa povera e probabilmente più piccola, ma conforme al Vangelo e credibile.
Una chiesa che cerca solo l’autoconservazione, perirà; una chiesa che si mette in gioco nella sequela di Gesù avrà futuro”.
Bernd Winkeelmann, Teologo evangelico

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.