TwitterFacebookGoogle+

“Smontata la bufala sul cyberfango M5S”

Roma – “Beatrice Di Maio, che secondo la teoria complottista de La Stampa – ripresa da tutti i tg, anche Rai, e i giornali e sposata dal Pd – è l’account chiave della cyber propaganda pro M5S, non è né un ghost, né un fake, né un troll, né un algoritmo, né antani con lo scappellamento a destra”. Lo scrive sul suo blog Beppe Grillo in un post intitolato “Smontata la bufala de La Stampa di #Beatricedimaio, ora chiedete scusa!‘. “E’ lo pseudonimo – sostiene il leader del Movimento – dietro cui si cela Tommasa Giovannoni Ottaviani detta Titti, moglie di Renato Brunetta (lo ha scoperto Franco Bechis). Una figura del menga di queste proporzioni era difficile da immaginare”.

 

#beatricedimaio
Svelata la bufala de La Stampa: ora chiedete scusa!https://t.co/3IG6QkhLSG pic.twitter.com/caLQizT1NU

— M5S Europa (@M5S_Europa) 24 novembre 2016

 

“Hanno parlato di cyberfango, il Pd ha sprecato soldi pubblici con un’interrogazione parlando di ‘una macchina del fango automatizzata per colpire il Pd’ per chiedere se Di Battista o Di Maio ne fossero a conoscenza. Altri – continua Grillo – hanno parlato persino di ‘hacker russi filo M5S’. Le comiche! Oggi nessuno di loro twitta più. Tutti a parlare di fake news e di come la gente sui social sia stupida e creda a tutto. Ma vi siete visti? Vi siete bevuti la fake news della Stampa come i bambini che credono alla storia di Babbo Natale. Ci aspettiamo le scuse di tutti. Tutti. Questa campagna diffamatoria contro il MoVimento 5 Stelle deve finire una volta per tutte”. 

Per approfondire

Smontata la bufala de La Stampa di #beatricedimaio, ora chiedete scusa!

Ecco la cyber propaganda pro M5S. La procura indaga sull’account chiave

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.