TwitterFacebookGoogle+

Solo e “marginale”: cosa sappiamo dell'attentatore di Londra

Theresa May ha riferito alla Camera dei Comuni sull’attentato di mercoledì 22 a Londra. Ecco, in sintesi, cosa ha detto.

  • Il terrorista era di origine britannica che era stato indagato in passato per estremismo violento, ma era considerato una “figura marginale” 
  • La sua identità è nota alla polizia e MI5 e sarà reso pubblico quando le considerazioni operative lo permetteranno
  • Il kamikaze ha agito da solo e la polizia “non hanno alcun motivo di credere che ci sia il pericolo di imminenti ulteriori attacchi”
  • L’“ipotesi di indagine” è stato che sia stato “ispirato dall’ideologia islamista”
  • La polizia aumenterà il numero di pattuglie in città “come misura precauzionale”
  • Quello a Westminster è stato “un attacco contro persone libere in tutto il mondo”
  • La “miglior risposta al terrorismo” è condurre una vita normale.
 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.