TwitterFacebookGoogle+

Somalo arrestato a Campobasso "non sono jihadista"

(AGI) – Campobasso, 12 mar. – Il profugo somalo 22enne arrestato in settimana in provincia di Campobasso nega di essere un terrorista dell’Isis. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Larino (Campobasso), il giovane, nato in Arabia Saudita da genitori somali, ha risposto alle domande del magistrato, che pero’ ha convalidato l’arresto. Secondo la sua ricostruzione, i video visti su internet sono accessibili a tutti perche’ caricati su una nota piattaforma. Respinta anche l’accusa di propaganda e proselitismo. “Lui non e’ una guida religiosa – ha sottolineato il difensore, Antonio Di Rienzo -, legge solo le preghiere durante le cerimonie religiose. Non era sua intenzione andare in Siria o a fare attentati a Roma. Ove mai – ha aggiunto l’avvocato – nel corso delle indagini ci saranno dei riscontri diversi valutero’ una strategia difensiva diversa”. Di Renzo ha annunciato l’istanza al tribunale del Riesame di Campobasso per chiedere la revoca della carcerazione
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.