TwitterFacebookGoogle+

Spara all'ex che perseguita la fidanzata, arrestato nel milanese

(AGI) – Milano, 15 set. – Una storia di gelosia finita a colpi di pistola. Solo per un pelo non c’e’ scappato il morto.  L’autorita’ giudiziaria ha convalidato ieri lo stato di fermo di due persone, tra cui un minorenne: sono accusate del tentato omicidio commesso il 7 settembre scorso a Paderno Dugnano nel milanese. La vicenda vede al centro una donna 37enne di nazionalita’ moldava, che risiede nel comune dell hinterland milanese e lavora come badante, ma e’ sprovvista di un permesso di soggiorno valido. Dopo aver troncato la relazione con Stefan, 48 anni, cittadino romeno, la donna era stata sottoposta per mesi a continui pedinamenti e attenzioni sgradite, che sconfinavano nello stalking. Non potendosi rivolgere alle forze dell’ordine nel timore di un espulsione dal territorio, la donna chiede l’intervento del suo nuovo amante, V.C., 25 anni, cittadino lituano, che decide di eliminare il rivale. La sera del 7 settembre gli da’ appuntamento sul sagrato della chiesa di Paderno Dugnano, ma al suo arrivo l’uomo viene immobilizzato da S.M., 17 anni, cittadino moldavo. Il 25enne lituano estrae una pistola, una vecchia calibro 22 da tiro al bersaglio, ed esplode tre colpi contro Stefan, l’ultimo dei quali gli spacca una costola, gli perfora un polmone e si ferma al rene. Prima di venire sedato per un intervento d’urgenza l’uomo, che adesso e’ fuori pericolo, riesce a fornire ai carabinieri della compagnia di Desio e della stazione di Paderno il numero dell’ex e raccontare che gli aggressori erano in due. Le indagini condotte dai militari sui tabulati telefonici individuano il presunto colpevole, che il 9 settembre scorso viene arrestato insieme al complice minorenne. Ieri, il ritrovamento dell’arma del delitto e la convalida da parte del tribunale. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.