TwitterFacebookGoogle+

Spara in club gay Orlando e si barrica con ostaggi – VIDEO

Orlando (Florida) – Appena poche ore dopo l’uccisione al termine di un concerto di Christina Grimmie, la citta’ di Orlando, in Florida, torna al centro delle cronache. Varie persone sono rimaste ferite dagli spari di un uomo armato che ha aperto il fuoco all’impazzata in un club gay nel centro della citta’. “Ci sono feriti, non sono certo che ci siano morti”, ha detto una fonte della polizia.

Uccisa da un fan psicopatico Christina Grimmie, star di ‘The Voice’ – Video

L’uomo sarebbe ancora barricato all’interno del locale, il Pulse, e avrebbe preso ostaggi con se’. La polizia di Orlando ha chiesto di rimanere lontano dalla zona. “Ero li’. Un uomo ha aperto il fuoco intorno alle 02:00 di notte. La gente sulla pista da ballo e il bar si e’ buttata a terra e alcuni di noi che erano vicino al bar e alla uscita sono riusciti a raggiungere l’esterno”, ha scritto un uomo, Ricardo J.Negron Almodovar su Twitter raccontando l’accaduto. “Siamo corsi fuori. Io sono sano e salvo a casa. Spero che anche gli altri stiano bene”.
 

 

 

 La situazione e’ ancora molto confusa. Secondo fonti locali non confermate, l’uomo ha sparato a una ventina di persone; e le voci che si rincorrono sui social media sostengono che potrebbe addirittura indossare una cintura esplosiva.
Un’altra fonte che sostiene fosse all’interno del locale, al momento dei fatti, ha detto che la gente urlava che c’erano persone morte. Raggiunto da Sky News, Ricardo J.Negron ha raccontato che c’erano piu’ di 100 persone all’interno del locale, frequentato dalla comunita’ LGBT, quando l’uomo vi ha fatto irruzione e ha cominciato a sparare contro il soffitto e sulla folla; il testimone non ha chiarito neppure se a sparare fosse uno o piu’ persone. “Ho solo sentito gli spari, e’ stato meno di un minuto, ma sembrava di piu'”, ha detto. “C’e’ stata una breve pausa e abbiamo solo corso. Tutti stavano faccia a terra. Io avevo qualcuno sopra di me. Proprio non ho visto (se c’erano una o piu’ persone). Posso solo dire che il club era pieno, c’erano oltre 100 persone”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.