TwitterFacebookGoogle+

Sparatoria in una cava del Palermitano, uccisi 2 operai da un collega licenziato

(AGI) – Palermo, 18 set. – Una disperata vendetta la causa del duplice omicidio in una cava a Trabia, in provincia di Palermo, in contrada Giardinello. A fare fuoco e ad uccidere un operaio e il direttore responsabile della cava e’ stato un collega delle vittime, Francesco La Russa, 49 anni, appena licenziato e in gravi difficolta’ economiche. Sarebbe questo il movente che avrebbe armato la mano dell’operaio arrestato dalla Polizia di Stato. Per le vittime, raggiunte dai colpi d’arma da fuoco, non c’e’ stato scampo. La cava, sequestrata alla mafia, e’ in amministrazione giudiziaria. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.