TwitterFacebookGoogle+

Springsteen dedica "My City of Ruins" ad Amatrice

East Rutherford – La sua canzone “City of ruins” è già stata in passato utilizzata come colonna sonora per descrivere le devastazioni dell’11 settembre 2001 e del terremoto di Christchurch, in Nuova Zelanda, nel 2011: stavolta, però, Bruce Spingsteen ha voluto dedicarla alle vittime del sisma nel Centro Italia.  E’ accaduto durante un concerto del Boss al  Metlife Stadium di East Rutherford, in New Jersey. Il cantante americano ha notato il cartello di un fan italiano, Giovanni Cozzani, su cui era scritto “Per il terremoto in Italia, la Mia città in rovina”, e ha deciso di dedicare la canzone all’Italia e alle vittime del sisma del 24 agosto. La canzone del 2000 raconta il degrado di Asbury Park, in New Jersey, che fino a inizio ‘900 era una popolare località turistica.

(AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.