TwitterFacebookGoogle+

Squinzi, crisi greca influisce su finanza, non su economia reale

(AGI) – Milano, 8 lug. – I problemi della Grecia influiscono “piu’ a livello finanziario che non sull’economia reale”. Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, oggi a margine dell’assemblea dell’Ucimu, l’associazione dell’industria meccanica. “Nell’economia italiana c’e’ un po’ di miglioramento complessivo – ha detto – forse meno effervescente e pimpante di quello che ci aspettavamo, pero’ il trend sta cambiando. Non credo che la Grecia determinera’ spostamenti enormi, influira’ piu’ a livello finanziario, con lo spread e l’andamento delle Borse, ma non sull’economia reale, perche’ la Grecia e’ solo il 2% dell’economia dell’Unione Europea”. In conclusione “non sono preoccupato piu’ di tanto, anche perche’ sono convinto che, se il buon senso esiste, troveranno un modo di accordarsi”. Arrivare a soluzione in modo rapido e ordinato Le difficolta’ della Grecia testimoniano le carenze della governance europea e deve trovare soluzione “in modo rapido e ordinato” ha detto il governatore della Banca d’Italia secondo cui “la lunga, ancora irrisolta, crisi greca ha gettato nuova luce sui limiti tuttora presenti nella governance dell’Unione economica e monetaria, nonostante gli sforzi compiuti negli ultimi anni. La stabilita’ dell’Unione”, sottolinea l’inquilino di Palazzo Koch, “non puo’ essere messa in discussione dalle difficolta’ di un singolo Paese. Se uno Stato membro si trova in una posizione finanziaria insostenibile deve essere possibile arrivare a una soluzione in modo rapido e ordinato”. Per sostegno Bce serve accordo su programma “Per assicurare il sostegno della Bce, serve una chiara prospettiva di un accordo politico su un programma che annulli il rischio di insolvenza sul debito greco” ha aggiunto Visco “il Consiglio e’ pronto a usare tutti gli strumenti a sua disposizione”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.