TwitterFacebookGoogle+

Stampa Egitto, genitori Regeni all'Europarlamento

Il Cairo – Le perplessità suscitate dalla posizione egiziana sul caso di Giulio Regeni avrebberospinto un gruppo di eurodeputati a convocare al Parlamentoeuropeo i genitori del ricercatore italiano torturato eucciso in Egitto. E’ quanto riferisce il quotidiano egiziano “Shourouk”, parlando di una serie di incontri tenuti all’ambasciata dell’Egitto a Strasburgo, tra una delegazione parlamentare egiziana e alcuni membri del Parlamento europeo. Le dichiarazioni dei deputati nordafricani, scrive il quotidiano, che continuano a negare ogni coinvolgimento delle forze di sicurezza nell’omicidio del cittadino italiano, avrebbero spinto i membri del Parlamento europeo a convocare i genitori del ricercatore ucciso. Al momento non è chiaro se la visita dei familiari di Regeni coinciderà con la presenza a Strasburgo della delegazione parlamentare egiziana, riporta ancora”Shourouk”, e se i genitori del ricercatore effettueranno un intervento in aula.

Questo episodio ha incendiato l’Egitto, adesso Giulio Regeni è la persona più famosa nelpaese”, ha affermato Ahmed Saed, capo della delegazione egiziana, che ha precisato: “Siamo qui per confermare che non ci risparmieremo nella ricerca della verità”. Tutti gli apparati di sicurezza in Egitto, ha aggiunto Saed, “si stanno impegnando sul caso Regeni, lavorando sotto pressione”. Il paese ha tutto l’interesse amantenere buone relazioni con l’Italia, “quindi non è logico che alcun apparato di sicurezza egiziano abbia seguito un certo tipo di approccio per torturare e uccidere Regeni”, ha proseguito Saed. “Storicamente non abbiamo mai sentito di stranieri torturati a morte in Egitto, e non c’è alcuna intenzione di farlo”, ha ribadito il capo della delegazione, secondo cui “le indagini sull’assassinio dell’ex procuratore generale Hesham Barakat hanno richiesto più di nove mesi per scoprire gli esecutori, mentre il caso di Regeni è avvenuto appena due mesi fa”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.