TwitterFacebookGoogle+

Storia proibita: Mosè e Gesù, i due faraoni senza corona

12782283_10206920070734390_664912118_n[1]Stiamo per svelare la vera identità di Mosè dopo oltre 3000 anni, grazie a documentazioni archeologiche passate inosservate. Primogenito di un importantissimo faraone e fratello di un altro faraone. Dato per morto dagli storici, abbiamo trovato le prove che era vivo e vegeto, nonché del complotto contro il fratello faraone che lo aveva detronizzato. Le nostre scoperte avallano molti dei racconti della Bibbia, rimodulati per costruire su questo mancato faraone uno dei perni della religione cristiana insieme a Gesù. Non solo, siamo riusciti ad individuare il monte Sinai, la vera storia dell’esodo e della guerra tra Mosè ed il faraone. La solita storia di politica, denaro e potere, mascherata dalle religioni e da falsi dèi ieri e da inventati alieni oggi.

Intanto continua la congiura del silenzio sul libro Cristo il Romano, che svela dopo 2000 anni la vera identità di tutti i personaggi evangelici, partendo dalla scoperta che Maria Vergine era la terza moglie del re Erode il Grande. Tale prova è stata trovata dal libro Guerra Giudaica di Giuseppe Flavio, dove lo storiografo parla della terza moglie di Erode il Grande, Maria, figlia di Simone Boeto che cercò di avvelenare il marito nel 5 a.C. con un veleno fatto arrivare dall’Egitto, in perfetta sovrapposizione temporale con la fuga di Maria in Egitto, cercata dal re. Maria Boeto risulta essere cugina di Anna ed Elisabetta Boeto e sorella di Lazzaro e Marta Boeto, proprio come nei vangeli, inoltre nella sua famiglia risulta esserci Gesù Boeto che diventerà sommo sacerdote nel 63 d.C. e che morirà nel 68 d.C., ucciso dagli idumei, in concomitanza di un terremoto, della morta di Zaccaria e dell’abominio della desolazione (distruzione del tempio e della città di Gerusalemme),tre eventi che ritroviamo nel vangelo di Matteo, quando avvenne una forte scossa di terremoto con Gesù che spirò sulla croce, e Gesù che parla della morte di Zaccaria e dell’abominio della desolazione durante il suo ministero. Inoltre nei vangeli troviamo Gesù che va a casa di Simone dove vi era Maria che gli unge i piedi di olio insieme a Marta e Lazzaro. Nel libro dimostriamo che Erode voleva uccidere anche Gesù in quanto scoprì che non era suo figlio, ma di Giuseppe, inoltre abbiamo scoperto essere l’Erode senza nome in Antichità Giudaiche, sposo di Erodiade dalla cui unione nacque Salomè, che ritroviamo sotto la croce del padre nel vangelo di Marco. Viene inoltre ricostruita la storia che portò al suo arresto e al processo Pilato Gesù con prove storico documentali e tutte le sue parentele che lo portarono ad avere l’epiteto di re dei re. Gesù risulta infatti essere nipote di Cleopatra e del primo imperatore di Roma Cesare Augusto, oltre che cugino carnale di Nerone ed imparentato con Giulio Cesare, Tiberio, Caligola e Claudio, oltre che discendente da re Davide da parte del nonno Simone Boeto, come dimostriamo dalla genealogia ottenuta da Antichità Giudaiche di Giuseppe Flavio. Dimostriamo inoltre che Maria Maddalena era la madre di Gesù terza moglie di Erode e per la prima volta vengono pubblicate ben tre pagine di un suo vero discorso del 68 d.C., prima che fu ucciso.

Signori, chiedetevi come mai i mass media portano avanti la bufala degli alieni nella Bibbia mentre non danno spazio a queste scoperte rivoluzionarie, storicamente documentate.

Alessandro De Angelis scrittore, ricercatore di cristianesimo primitivo e di storia delle religioni

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.