TwitterFacebookGoogle+

Street View ed esagerazioni: Google protegge l’anonimato di una mucca

Il programma di offuscamento-volti del motore di ricerca ogni tanto si lascia prendere la mano. E non protegge solo l’anonimato delle persone, ma anche delle mucche.

Prima di tutto viene il rispetto della vita privata. Pochi ci crederanno, ma è (a quanto pare) una delle massime regole di Google. Per dimostrarlo, il motore di ricerca di Mountain View mostra sempre la massima cura nel nascondere, pixelando, i volti delle persone su Street View. E non solo delle persone. Anche delle mucche.

Lo dimostra questa immagine, scattata nei dintorni di Cambridge. La mucca è colta mentre, in modo molto privato, brucava nell’erba. E con il doveroso rispetto che questa operazione richiede, Google ha deciso di coprire il volto, per garantirne l’anonimità.

Forse “il nostro sistema di offuscamento-volti automatico ha un tantino esagerato”, ammette il portavoce di Google alla Bbc. Ma è meglio così che il contrario, in effetti. Intanto, la povera mucca ha ottenuto l’effetto contrario: volevano preservare la sua privacy e, al contrario, è diventata – per poco tempo – una celebrità. Lei, però, con la placida saggezza che caratterizza la sua specie, ha continuato la sua linea di basso profilo – livello erba.

http://www.linkiesta.it/it/article/2016/09/20/street-view-ed-esagerazioni-google-protegge-lanonimato-di-una-mucca/31810/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.