TwitterFacebookGoogle+

Stregoneria. Uccide un bambino durante un rito perchè la moglie resti incinta

stregoneria-Redazione–  Per un mese la verità sul piccolo Pranshu è stata un puzzle di supposizioni, voci e ipotesi.

Adesso la polizia non ha più dubbi: quel bambino di 10 anni è stato ucciso durante una cerimonia di stregoneria da parte di un uomo indiano convinto che quel sacrificio avrebbe convinto gli dei a far sì che la propria moglie concepisse un bambino.

Pranshu, che frequentava la terza elementare, è scomparso di casa nel villaggio di Rooppur Kamalu, nell’Uttar Pradesh, in India, lo scorso 21 novembre.

Due giorni dopo, il macabro ritrovamento: il cadavere del bambino è stato ritrovato dal padre in un campo di canna da zucchero con orecchie e talloni tagliati.

Tuttavia alla verità si è arrivati solo adesso: in un primo momento si è pensato che il bambino fosse stato attaccato da alcuni animali, ma i segni rilevati poco dopo con l’autopsia hanno dimostrato che era stato sottoposto a un tradizionale rito sacrificale ed era stato assassinato.

Per l’omicidio è stato arrestato Durgesh, un operaio, vicino di casa della vittima, mentre la moglie, dopo essere stata sottoposta a un lungo interrogatorio, è stata rilasciata. La coppia voleva un figlio ma la donna non riusciva a rimanere incinta: Durgesh pensava che il rituale l’avrebbe aiutato a raggiungere il suo obiettivo.

http://www.articolotre.com/2014/12/stregoneria-uccide-un-bambino-durante-un-rito-perche-la-moglie-resti-incinta/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.