TwitterFacebookGoogle+

Studenti Statale Milano, "aggrediti dai fascisti"

Roma – Aggressione da parte di giovani di estrema destra ai danni di alcuni studenti della Statale di Milano. E’ quanto denuncia il Collettivo Universitario su facebook, secondo cui “quello che gli studenti nelle biblioteche, nei chiostri e nei corridoi hanno visto e subito e’ stato un vero e proprio raid di squadrismo neofascista”. L’aggressione sarebbe partita dal gruppo Alpha, “copertura universitaria – denuncia il Collettivo – di Lealta’ e Azione, formazione spesso coinvolta in pestaggi, aggressioni e accoltellamenti nonche’ esplicitamente ispirata a personaggi come il teorico giustificazionista dell’Olocausto Evola o il gerarca SS Degrelle”.

Dopo che gia’ in mattinata un ragazzo impegnato in un volantinaggio contro la riforma universitaria Giannini era stato colpito al volto “da un noto esponente di questa sigla mentre attraversava il chiostro”, riferiscono gli studenti, “intorno alle 11 un’altra ventina di picchiatori squadristi per nulla universitari sia per eta’ sia per manifesta ignoranza, ha inscenato una vera e propria caccia all’uomo ai danni di qualsiasi persona apparisse diversa da loro o che cercava di farli smettere (un ragazzo coi dread, una che “si e’ messo in mezzo” ecc?). Diverse testimonianze (ascoltabili peraltro sulla pagina facebook “Statale Antifascista e Antirazzista” che le sta raccogliendo, ndr) di studenti presenti in festa del perdono raccontano di minacce di morte, aggressioni verbali e pure fisiche, addirittura in biblioteca centrale”. Una prima risposta e’ venuta poche ore dopo “da centinaia di studenti, lavoratori e non solo che con un corteo dal Duomo fino alle aule della Statale ha ribadito che non c’e’ posto per la paura, per le intimidazioni e per l’ignoranza”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.