TwitterFacebookGoogle+

Studio Cgia, pressione fiscale 'reale' è al 49%

Roma – Sui contribuenti italiani fedeli al fisco, cioè in piema regola, grava una pressione fiscale ‘reale’ che nel 2016 arriva al 49% per cento: 6,4 punti in più rispetto a quella ufficiale. L’allarme giunge attraverso la stima realizzata dall’Ufficio studi della Cgia. “Chi fa impresa, ad esempio, e si trova a subire un aggravio fiscale che sfiora il 50 per cento – speiga il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – fa fatica a reggersi in piedi. Sebbene il governo Renzi abbia previsto nella nuova legge di Bilancio tutta una serie di misure che vanno nella direzione auspicata, il peso delle tasse rimane ancora eccessivo e del tutto ingiustificato rispetto alla qualità e alla quantità dei servizi pubblici erogati”.(AGI)
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.