TwitterFacebookGoogle+

Sud: Galantino, Paese e' ancora diviso come 50 anni fa

(AGI) – CdV, 28 ott. – “Dopo 50 anni” il nostro Paese resta “profondamente diviso, una divisione che penalizza tutto il Paese, non solo il Mezzogiorno”. Lo denuncia monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, che ha firmato la prefazione al “Rapporto Svimez 2014 sull’economia del Mezzogiorno”. Nel testo, diffuso dal Servizio Informazione Religiosa, Galantino ricorda il “ripetuto e costante appello della Chiesa italiana alla responsabilita’ sia dei rappresentanti istituzionali che di tutti i rappresentanti della societa’ civile, affinche’ la questione del Mezzogiorno venga posta al centro dell’attenzione ‘come grande questione nazionale'”. Dopo aver richiamato i diversi documenti della Chiesa italiana sul tema del Sud e i pronunciamenti di Papa Benedetto XVI e di Papa Francesco “per una economia che punti al benessere di tutti”, monsignor Galantino afferma che “e’ necessario un nuovo modello di sviluppo per l’Italia, in grado di superare sia la questione meridionale che quella settentrionale in una prospettiva nazionale”. “L’Italia e’ divisa e a noi cattolici – conclude il vescovo di Cassano all’Jonio – tocca la responsabilita’ di sollecitare e contribuire a rimuovere la storica, ormai insostenibile, divisione del Paese”. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.